Correttore Illuminante Dream Lumi™ Touch di Maybelline. Quale correttore scegliere e come applicarlo?

Autore: Gloria Colombari


8

Il correttore per contorno occhi è indubbiamente un cosmetico indispensabile. Perché? Perché grazie a questo tipo di prodotto, possiamo nascondere lividi, celare gonfiori e camuffare gli spiacevoli risultati di una nottata in bianco. Ma qual è il correttore migliore? Di certo, il tipo che illumina l’area del contorno occhi, proprio come il Correttore Illuminante Dream Lumi™ Touch di Maybelline, che vi consiglio caldamente.

Correttore Illuminante Dream Lumi™ Touch di Maybelline.

Dream Lumi™ Touch è un correttore che illumina il contorno occhi facendo sembrare gli occhi più grandi. Inoltre, l’utilizzo di questo cosmetico permette all’incarnato di apparire più sano e fresco. Un aspetto fondamentale è rivestito dal fatto che il prodotto non si deposita nelle rughe o nelle linee presenti sul viso, non crea l’orribile effetto maschera, è leggerissimo ed è quasi impossibile percepirlo durante il giorno. Un altro vantaggio notevole fornito da questo correttore Maybelline, è la fantastica copertura delle imperfezioni, che permette di rendere le occhiaie totalmente invisibili, uniformando la tonalità della pelle. L’unica possibile problematica è data dall’effetto illuminante, che potrebbe evidenziare talune parti del viso.

Ma passiamo a parlare della forma del Correttore Illuminante Dream Lumi™ Touch, che si presenta come un comune evidenziatore. Può essere applicato sulle estremità esterne e interne degli occhi, sotto le sopracciglia, ai lati del naso, sulla bocca e, ovviamente, sul contorno occhi. Anche gli zigomi e le tempie possono essere ricoperti dal prodotto Maybelline. Il cosmetico andrebbe tamponato delicatamente, in modo da uniformarlo all’incarnato o al fondotinta.

Quale correttore scegliere e come applicarlo?

Regola No. 1 – Quando ci si appresta ad acquistare un correttore, è fondamentale scegliere la tonalità più giusta. In linea di massima, il prodotto dovrebbe essere di una tonalità più chiara rispetto al fondotinta. Spesso si commette l’errore di applicare un correttore molto chiaro. Una scelta simile non farà che enfatizzare rughe e gonfiore, invece che celarle. Mi raccomando, dunque, di stare attente alla scelta della tonalità.

Regola No. 2 – Badate bene al fatto che i correttori antibatterici non sono efficaci nel celare le occhiaie. Quest’area del viso è estremamente delicata e, nella gran parte dei casi, non è soggetta all’insorgenza di acne.

Regola No. 3 – I correttori idratanti sono perfetti per pelli secche e sensibili poiché hanno una formula che potrebbe contenere sostanze oleose.

Regola No. 4 – Non applicate strati troppo spessi di correttore sul contorno occhi, o rischierete di enfatizzare le imperfezioni della pelle.